Vivere è cambiare

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi, Don Alessandro Angioletti e Don Roberto Falconi Perché non cambia mai nulla? Perché andiamo ripetendo frasi fatte, stereotipe e bugiarde riguardo a cambiamenti che non arrivano mai? Forse perché vi sono troppo poche persone autentiche, vale a dire: capaci di rendere azione la parola, di dare un senso a quelloContinua a leggere “Vivere è cambiare”

Perché non raccontare storie belle?

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi e  Giovanni Tonucci, arcivescovo emerito di Loreto Che cosa c’è nel male di tanto affascinante? Perché tanta morbosità nell’informarsi su omicidi, divorzi e infedeltà matrimoniali? Che cosa spinge i giornalisti a sbattere in faccia alla gente tante miserie umane? La risposta consueta è che queste notizie interessano e fannoContinua a leggere “Perché non raccontare storie belle?”

Silenzio, nostra forza

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi e Suor Chiara Antonella, monaca di clausura Perché tanta paura della solitudine, del deserto e del silenzio? Perché tutto quel rumore programmato?… Per evitare che la gente,  pensando, cresca in sapienza e grazia, dilati i propri orizzonti e abbia i mezzi per sconfiggere quei sistemi basati sul nulla, sullaContinua a leggere “Silenzio, nostra forza”

L’amore scaccia ogni paura

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi e Laura Barni «Un giorno la paura bussò alla porta, il coraggio si alzò e andò ad aprire e vide che non c’era nessuno». In questa breve parabola di Martin Luther King, la parola “coraggio” può essere sostituita con “amore”. Coraggio, amore e fiducia nello Spirito Santo operano ilContinua a leggere “L’amore scaccia ogni paura”

Contro i male del mondo, Dio ha creato te

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi e don Roberto Falconi «Tu parli spesso della crisi come di una opportunità e citi Santa Teresa di Lisieux che, morta giovane in un convento di clausura, pur nella sofferenza  era capace di sorridere, affermando che tutto è grazia. Non capisco il mistero del male: a me tutto sembraContinua a leggere “Contro i male del mondo, Dio ha creato te”

Perdonare la moglie che tradisce?

«È stato eroico tuo nonno a perdonare al figlio in affido che l’ha ammazzato. Forse pure io sarei capace di affrontare il martirio, atto di estremo amore che si consuma in breve tempo. Ma non sarei capace di perdonare il tradimento di mia moglie e continuare a vivere con lei…». Così scrive una persona dopoContinua a leggere “Perdonare la moglie che tradisce?”

Eppure danzano

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi e Massimo Vergani I neri d’Africa, autoctoni ed emigrati, come tutti gli esseri umani subiscono le conseguenze del peccato originale: peccano, si arrabbiano e passano da una innata solidarietà a una sconcertante violenza. Quando scrivo e parlo di loro, tendo comunque a sottolinearne i lati positivi perché, se aspiriamoContinua a leggere “Eppure danzano”

Mani prestate a Dio

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi e Don Rito Maresca Copricapo, occhiali scuri e mascherina… non riconobbi il giovane della protezione civile che mi aveva portato a casa la spesa. Gli chiesi chi fosse. Tolse gli occhiali e sussurrò: «Valentino, da ragazzo ti servivo messa». Gli assicurai: «Anche se hai smesso di andare in chiesa,Continua a leggere “Mani prestate a Dio”

Noi siamo il nostro corpo

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi e Flavio D’andrea «Mi hanno rubato il corpo»: così sospira un venticinquenne, triste, con la testa tra le mani. Furto del corpo. Furto che ha radici lontane. In campo filosofico, Platone (IV secolo avanti Cristo) sosteneva che «Il corpo è il carcere dell’anima». In campo teologico, Sant’ Agostino (IVContinua a leggere “Noi siamo il nostro corpo”

«Signore, da chi andremo?»

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi e Giovanni Celentano Sui monti della Carnia, a Mione (Udine), giovani alla ricerca di Dio –provenienti da varie regioni italiane – si arenano sul tema dei mali del mondo. Dilaga tra di loro un malumore accentuato da tristi constatazioni: è difficile parlare di Dio anche ai pochi ragazzi cheContinua a leggere “«Signore, da chi andremo?»”

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito