Ferite mutate in feritoie?

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi e Enrico Segatto «Ho avuto genitori non solo inadeguati, ma… falliti – mi scrive un giovane amico –. I loro continui litigi sono stati, e lo sono tuttora, pesanti ferite per me. Che senso può avere tanta mia sofferenza fin da bambino?». Sia pure con difficoltà, cerco di balbettareContinua a leggere “Ferite mutate in feritoie?”

Cogliere Dio per cogliere l’attimo

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi e Don Enzo Caruso Non gioca al ribasso il Signore. Non fa sconti sugli ideali. Non accetta le mezze misure. Nell’ Apocalisse, poi, non esita a provocare il cristiano: «Conosco le tue opere: tu non sei né freddo né caldo. Magari tu fossi freddo o caldo! Ma poiché seiContinua a leggere “Cogliere Dio per cogliere l’attimo”

Quell’abbraccio che non avrà mai fine

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi e Pietro Ballotta La figlia di un amico aveva visto suo papà con gli occhi sbarrati, disperato, straziato per mancanza di respiro e portato via d’urgenza da un’ambulanza della Croce Rossa. Aveva trascorso una terribile settimana, supplicando Dio di poter riabbracciare il genitore a casa. Lì fu riportato… cenere,Continua a leggere “Quell’abbraccio che non avrà mai fine”

L’epoca più connessa e la più sola?

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi e Don Rito Maresca Il governo britannico, nel 2018, ha istituito il Ministero della Solitudine. Il popolo italiano registra un triste primato: un terzo dei nuclei familiari è composto da una sola persona. Ovunque, su Facebook si moltiplicano le richieste di amicizia. Io non mi avvalgo generalmente dei correntiContinua a leggere “L’epoca più connessa e la più sola?”

Il sogno di Isaia e di Martin Luther King

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi e GianCarlo Salvoldi Razzismo, schiavismo, guerre e ogni forma di ingiustizia caratterizzavano i tempi del profeta Isaia, otto secoli prima di Cristo. Ciò non scoraggiava l’uomo di Dio, che sognava un germoglio spuntato dal “tronco” di Iesse, un virgulto nato dalle sue radici. Da quel tronco (la stirpe diContinua a leggere “Il sogno di Isaia e di Martin Luther King”

Figli di Dio o… di Narciso?

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi e Don Alessandro Angioletti Carlo Borromeo, a ventun anni, si reca da papa Pio IV per fargli notare i suoi doni morali, spirituali e intellettuali e gli chiede di consacrarlo vescovo. Non prete, ma subito vescovo. Data la sua giovane età, per farsi notare, vive per quattro anni diContinua a leggere “Figli di Dio o… di Narciso?”

Una generazione di orfani?

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi e Don Alessandro Angioletti Murato in uno sconcertante silenzio, un cosmonauta viaggia fino ai confini estremi del sistema solare, verso Nettuno, per ritrovare il padre scomparso e coinvolto in un misterioso programma, irto di minacce per l’intero cosmo. Suo mandato: neutralizzare il padre. Suo tormento: ritrovarlo per avere daContinua a leggere “Una generazione di orfani?”

I giovani e la religione

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi e Don Rito Maresca «Prech e frà: so ’l capel e lasai ’ndà». Non è ostrogoto, ma bergamasco che tradotto significa: «(Davanti ai) preti e ai frati: togliti il cappello e lasciali andare». Odiosa espressione che nel passato era un invito a non immischiarsi nelle cose dei preti e dellaContinua a leggere “I giovani e la religione”

Per bisogno o per Amore?

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi e Don Rito Maresca “Le chiese si svuotano, ci si allontana da Dio e dalla fede perché l’uomo di oggi pensa di non avere bisogno di Dio”. Così scrive un giornalista, senz’altro in buona fede, ma poco familiare con “le cose di Dio”. Il Signore non deve essere presentatoContinua a leggere “Per bisogno o per Amore?”

Utopia il giovanile amore?

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi e Don Rito Maresca «Ci vuole molto tempo per diventare giovani», afferma argutamente Pablo Picasso. La giovinezza, più che un vanto, è un dono di Dio: «“Essere giovani è una grazia, una fortuna”. È un dono che possiamo sprecare inutilmente, oppure possiamo riceverlo con gratitudine e viverlo in pienezza»Continua a leggere “Utopia il giovanile amore?”

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito