Se Francesco è santo, perchè non noi?

“È nato un sole”, scrive Dante parlando di San Francesco. Come lui, noi pure diventeremo santi imitando il Poverello di Assisi nella preghiera, nella purezza e nella povertà.

Preghiera incessante, respirando Dio e gridando a Lui quando Egli tace, disposti ad accogliere la risposta: uno sconcertante silenzio o… il dono delle stimmate.

Purezza di cuore:  puro di cuore è colui che crede nell’amore e si sforza di voler bene a tutti,anteponendo alla propria l’altrui felicità.

Povertà evangelica:  svuotamento di noi stessi, per fare posto in noi a Dio e dare al prossimo il pane e l’amore, affinché  continui a sperare, a sognare, a credere in un mondo migliore.

                                                     Valentino Salvoldi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: