L’invito alle nozze dell’agnello

31 Marzo

“Dio, nella tua grande bontà

rispondimi” (cfr. Salmo 69).

“Quella notte (Pasqua) fu preannunciata ai nostri padri,
perché avessero coraggio,

sapendo bene a quali giuramenti avevano prestato fedeltà.
Il tuo popolo infatti era in attesa
della salvezza dei giusti” (Sapienza 18,6-7).

 “Il Maestro dice: Il mio tempo è vicino;

 farò la Pasqua da te con i miei discepoli” (Matteo 26,18).

Anche all’inizio della sua predicazione Gesù aveva detto: “Il tempo è compiuto”. Quel tempo ora raggiunge la sua pienezza, perché ciò che Gesù ha annunciato nella sua predicazione ora viene portato a compimento nella sua Passione e morte, spalancando il tempo all’eternità nella Risurrezione. Siamo, perciò, invitati a non perdere il nostro tempo, ma a viverlo con intensità, a consacrarlo al Signore nei giorni santi della Pasqua: la  vicinanza a Cristo che patisce, muore e risorge ci permetterà di morire con Lui e risorgere a vita nuova. Questa è la sua, la nostra risurrezione.

Con me vuoi celebrare la Pasqua, Cristo,

per fare di Te stesso un dono all’umanità

e trasformare in santuario il mio corpo.

Mi chiami a condividere tutto di me:

ciò che ho, ciò che sono.

E mi arricchisci con questa intuizione:

“Quello che dai agli altri

torna a te moltiplicato per cento.


Possiedi veramente tutto quello che dai.

Quello che non doni, ti possiede”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: