Dio al mondo e il mondo a Dio

28 Marzo

“Dio mio, Dio mio,

perché mi hai abbandonato?” (Marco 15,34).

“Vi è gioia davanti agli angeli di Dio

 per un solo peccatore che si converte” (Luca 15,10).

“Il centurione, che si trovava di fronte a lui,

avendolo visto spirare in quel modo, disse:

‘Davvero quest’uomo era Figlio di Dio!’” (Marco 15,39).

Solo sotto la Croce il centurione riconosce in Gesù il Figlio di Dio, perché la Croce è la manifestazione più alta del Dio-amore. Quel Dio che sembrava aver abbandonato il Figlio in realtà lo ha offerto per tutti noi. E noi, di fronte a questo amore sconfinato, come reagiamo? Convertiamo il nostro cuore o restiamo impassibili? Gridiamo anche noi la nostra fede in Lui o lasciamo che il corso degli eventi proceda senza vedere Dio nella storia dell’umanità?

Da giovane portavo Te, Dio, al mondo,

ora porto il mondo a Te, Dio.

Ti contemplo sulla croce

con le mani che abbracciano l’universo.

E ti supplico: prendi le mie braccia.

Se ti servi di me, qui in terra,

per convertire a Te un peccatore,

partecipo alla gioia degli angeli.

Condivido con Te la festa in Cielo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: