Perché la Madonna appare e piange?

Opinioni a confronto – Valentino Salvoldi e Laura Barni

Nell’immensa basilica mariana di Siracusa, davanti all’altare maggiore e alla piccola effigie della Madonna che, nel 1953, pianse per quattro giorni consecutivi, una dodicenne in fretta si asciuga le lacrime quando le passo accanto. «Benedette le lacrime versate in chiesa!», le sussurro. E lei: «Ma perché la Madonna appare e piange?». Mi rifaccio a Santa Teresa di Gesù Bambino: «Quando sarò morta scenderò, non starò in paradiso, perché voglio rimanere con gli uomini». Quello che afferma questa giovane, grande santa, vale a maggior ragione per la Vergine Madre. Ella è viva. Viva perché assunta in Cielo con il corpo. Viva in un corpo glorificato, come sarà pure il nostro, rivestito di luce, alla fine dei tempi. Viva a intercedere per noi.

Che cosa significa che Maria è viva in paradiso? Dov’è il paradiso? È il nostro cuore. Noi siamo il paradiso della Trinità beata e della nostra comune Madre. Lei ci vede in tante difficoltà. Vede che i nostri occhi sono chiusi al disegno provvidenziale di suo Figlio. Si manifesta. Rivela un lembo di paradiso dentro di noi. E ci indica la strada per non perderci sugli impervi sentieri della terra.
Appare, parla e piange per additare agli esseri umani che Lei, più viva che mai, sta scrivendo una nuova storia che i nostri testi scolastici ignorano. Una storia che ha un’impronta caratteristica e provvidenziale: le manifestazioni mariane non sono un privilegio per la persona che vede la Madonna o per chi ne testimonia il pianto, bensì una messa in guardia contro tanti pericoli materiali e spirituali.

Piange di dolore? Si piange anche di gioia quando si ama, quando si vede che c’è ancora tanto bene sulla terra e che c’è una ragazzina che davanti all’altare si asciuga le lacrime. Questo tipo di lacrime che “Dio conserva negli otri suoi su nel cielo” e che formeranno il nostro diadema per tutta l’eternità.

                                                     Valentino   Salvoldi

«Voglio rimanere con gli uomini». Maria vuole rimanere con noi, suoi figli. Ai piedi della croce è diventata Madre universale.

Gesù agonizza, sta per morire, e Lei diventa Mamma di ciascuno di noi. Di noi, che le siamo ancora più cari perché suo Figlio ci consegna a Lei nel momento del dolore supremo quale preziosa eredità da custodire, da educare, da condurre sulla via della salvezza.

E qual è quella madre che non si preoccupa dei suoi figli, soprattutto quando li vede smarriti, fragili, in pericolo? Come ogni mamma, Maria desidera il meglio per ciascuno di noi, e si rattrista se siamo chiusi al progetto d’amore del Padre. Ella appare, si rende visibile entro le categorie terrene dello spazio e del tempo, per condurci per mano negli spazi infiniti dell’eternità. Si rende visibile ai nostri occhi di carne per aprirci gli occhi del cuore. E non solo “ci indica la strada”, ma pure ci accompagna, se ci lasciamo guidare da Lei. Non ci costringe a seguirla, ma ci sprona a fidarci di Dio. Se è stata in grado di educare il Figlio di Dio, non sarà tanto più in grado di educare noi?

Certo, dietro alle apparizioni di Maria scorgiamo l’infinita misericordia del Padre, che “le permette” di rimanere tra noi con una presenza che si fa tangibile, ma è indubbio che la disponibilità della Vergine sia sostenuta dal suo profondo amore per l’umanità.

Potremmo spendere fiumi di parole per cercare di spiegare il perché delle sue apparizioni, delle sue lacrime. Basta dire “Madre”: è detto tutto.

                                                                       Laura Barni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: